logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Zugliano

Provincia Vicenza - Regione Veneto

Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2023 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28      
       

News

Errore caricamento immagine.

Adozione delle misure di prevenzione e riduzione dei livelli di concentrazione degli inquinanti nell'atmosfera dalla data odierna fino al 30 Aprile 2023


ORDINANZA POLVERI SOTTILI QUALITA' DELL'ARIA

Adozione delle misure di prevenzione e riduzione dei livelli di
concentrazione degli inquinanti nell'atmosfera dalla data odierna fino al 30
Aprile 2023

IL SINDACO
 O R D I N A
l’istituzione per il periodo dalla data odierna al 30 aprile 2023 degli obblighi e divieti di seguito indicati.
A - MISURE A CARATTERE GENERALE:
In tutto il territorio comunale è fatto divieto:
A1) Di mantenere acceso il motore:
- degli autobus, compresi quelli di linea, in genere nella fase di stazionamento ed anche ai capolinea, indipendentemente dal protrarsi del tempo dello stazionamento e dalla presenza a bordo del conducente o di passeggeri; la partenza del veicolo deve essere immediatamente successiva all’accensione del motore;
- degli autoveicoli in sosta e per i veicoli merci, anche durante le fasi di carico/scarico, in particolare nelle zone abitate;
A2) Di procedere a qualsiasi tipo di combustione all’aperto, quali ad esempio, abbruciamenti di residui vegetali, falò rituali, barbecue, fuochi d’artificio, invitando i cittadini ad utilizzare, per la raccolta e lo smaltimento delle ramaglie, potature di alberi, foglie, sfalci d’erba e di siepi e degli altri residui vegetali provenienti dalla pulizia degli orti e dei giardini, di impiegare mezzi alternativi al fuoco per eliminare il materiale vegetale prendendo in considerazione, tra le altre, la cippatura del materiale o il conferimento all'ecocentro comunale);

B - MISURE RELATIVE AI GENERATORI DI CALORE:
B1) l’obbligo nelle 14 ore/giorno consentite in zona climatica “E”, fatti salvi i più restrittivi limiti che
saranno stabiliti in attuazione del “piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale”, di
limitazione della temperatura misurata ai sensi del DPR 412/93 e smi:
B1a) a massimi di 19°C (+2°C di tolleranza) negli edifici classificati in base al DPR 412/93 e con le
eccezioni ivi previste, con le sigle:
E.1 – residenza  e assimilabili;
 E.2 – uffici e assimilabili;
 E.4 – attività ricreative e assimilabili;
 E.5 – attività commerciali e assimilabili;
 E.6 – attività sportive;
B1b) a massimi di 17°C (+2°C di tolleranza) negli edifici classificati in base al DPR 412/93 con la sigla
E.8 – attività industriali e artigianali e assimilabili;
B2) il divieto di utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo), aventi prestazioni energetiche ed emissive che in base alla classificazione ambientale introdotta con DM 186/2017 non sono in grado di rispettare i valori
previsti almeno per la classe:
B2a) 3 STELLE in assenza di allerta (LIVELLO VERDE);
B2b) 4 STELLE in caso di allerta ARANCIO (1° Liv. ALLERTA) e ROSSO (2° Liv. ALLERTA); per
tutti i giorni di allerta fino al giorno di controllo successivo compreso;
C - MISURE RELATIVE AL SETTORE AGRICOLO:
l’istituzione in tutto il territorio comunale del divieto di spandimento di liquami zootecnici e di concimi a base di urea, nel periodo dalla data odierna al 15/04/2023 in caso di allerta ARANCIO (1° Liv. ALLERTA) e ROSSO (2° Liv. ALLERTA) per tutti i giorni di allerta fino al giorno di controllo successivo compreso,
sono fatti salvi gli spandimenti effettuati mediante iniezione o con interramento immediato.
E - EFFICACIA DELLE MISURE RELATIVE AI LIVELLI DI ALLERTA ARANCIO E ROSSO (1° E 2°): Il presente provvedimento per quanto attiene al punto B2b e C, diverrà efficace dopo comunicazione alla cittadinanza (tramite affissione degli appositi avvisi sulle bacheche comunali, dopo l’inserimento dell’avviso sui pannelli a messaggio variabile, mediante organi di stampa e sito internet istituzionale) del raggiungimento dei livelli di allerta ARANCIO (1° Liv. ALLERTA) e ROSSO (2° Liv. ALLERTA);
I N V I T A
 La cittadinanza:
 ad usare il meno possibile l’automobile in ambito urbano e a privilegiare l’uso degli altri mezzi di
trasporto non inquinanti. Per l’alimentazione dei propri veicoli ad usare carburante a minor impatto
ambientale (GPL e gas metano);
 ad adottare comportamenti individuali di salvaguardia della salute ed, in caso di concentrazioni
particolarmente elevate di inquinanti atmosferici, ridurre il rischio di esposizione:
- limitando l'attività fisica soprattutto nelle ore più fredde, per la maggiore concentrazione da PM10;
- limitando l’apertura delle finestre (soprattutto mattino/sera per la maggiore concentrazione di
polveri sottili);
- limitando/evitando passeggiate all'aperto per le donne in gravidanza, anziani e persone con
problematiche respiratorie;
- limitando/evitando il fumo di tabacco, attivo o passivo (effetto sinergico);
Le Aziende di trasporto pubblico locale a privilegiare l’utilizzo dei mezzi  a minore emissione.
 Le Imprese ad effettuare ogni intervento possibile per garantire un’elevata efficienza e manutenzione degli impianti posti a presidio delle fonti inquinanti, in particolare per ridurre le emissioni in atmosfera, sensibilizzando gli operatori ad utilizzare veicoli a ridotto impatto ambientale.
 Gli Uffici pubblici a ridurre ulteriormente la temperatura ammessa.
I N F O R M A
La cittadinanza ed i soggetti istituzionali e privati che:
a) il presente provvedimento potrà essere modificato o anticipatamente sospeso a seguito dell’instaurarsi di particolari condizioni atmosferiche;
b) la classificazione delle apparecchi per il riscaldamento domestico alimentati a biomassa legnosa è stabilita dal Decreto 7 Novembre 2017 n.186 sulla certificazione dei generatori a biomassa;
c) l'Osservatorio Regionale di ARPAV, emette il “Bollettino livelli di allerta PM10” nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì̀. Il bollettino aggiornato è consultabile alla pagina:
http://www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php
d) Ulteriori informazioni sono accessibili sul sito web: http://aria.provincia.vicenza.it/

  S A N Z I O N I
Chiunque violi le disposizioni del presente provvedimento è soggetto alle sanzioni amministrative
previste dall’art. 7-bis del D.Lgs. 267/2000 e qualora ne ricorrano i presupposti, all’applicazione dell’art. 650 del Codice Penale.

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 10/11/2022
Via Roma, 69
P. Iva 00236130241
info@comune.zugliano.vi.it PEC: zugliano.vi@cert.ip-veneto.net